Cappello da pescatore

Il nostri Cappelli da pescatore Techwear & Streetwear 

Se conosciamo i cappelli e i berretti da mettere in testa, il cappello da pescatore è un po' meno conosciuto. Tuttavia, ha tutte le caratteristiche di un vero e proprio copricapo. Nel corso degli anni, il cappello da pescatore ha guadagnato popolarità fino a diventare una vera e propria icona nel mondo dello streetwear e del techwear.

Il cappello a secchiello, uno sviluppo relativamente recente 

Fin dall'inizio dei tempi, le persone hanno indossato oggetti sulla testa. Che si tratti di un cappello o di un berretto, ognuno ha avuto il suo scopo. Tra i copricapi più famosi, il cappello da pescatore è riuscito a lasciare il segno. Ma non tutto è stato fatto in un battito di ciglia.

Il cappello da pescatore è apparso all'inizio del XX secolo. Questo lo rende un accessorio di moda piuttosto recente rispetto agli altri che mettiamo in testa. Si chiama "cappello a secchiello". Il cappello da pescatore è stato originariamente creato intorno al 1900 da agricoltori e pescatori irlandesi.

pescatore con il caschetto

Inizialmente, l'oggetto veniva utilizzato come protezione dalla pioggia. Ciò è dovuto in parte alla sua forma particolare. Il cappello da pescatore è un tipo di cappello rotondo, con larghe falde che scendono verso il basso. È facile capire che si trattava di una soluzione molto pratica, poiché la pioggia cadeva sulla sommità del capo e gocciolava sui lati prima di cadere a terra attraverso la tesa. La traiettoria della goccia d'acqua non ha toccato la persona che la indossava. In questo modo era totalmente protetto. 

In origine, il cappello a secchiello, o cappello da pescatore, era fatto di feltro di lana. Ma anche questo accessorio era realizzato in tweed, lo stesso materiale usato per i vestiti. La fabbricazione del cappello a secchiello ne evidenzia l'aspetto impermeabile. All'inizio del XX secolo gli irlandesi utilizzavano il grasso di lana degli animali locali per creare un materiale chiamato lanolina. Questo segreto di fabbricazione ha permesso di avere un cappello impermeabile. I pescatori potevano fare lunghe battute di pesca con i loro cappello a secchiello in testa.

La popolarità del cappello a secchiello è cresciuta subito dopo la sua invenzione in Irlanda. Il cappello fu esportato in molti paesi, a partire dai vicini britannici, fino a raggiungere l'Australia nel 1917. La lingua inglese si è rivelata utile perché ha permesso al cappello da pescatore di espandersi rapidamente in tutti i Paesi anglofoni, tra cui gli Stati Uniti. A livello internazionale, tutti sono unanimi: è un ottimo accessorio. Una delle caratteristiche più interessanti era che poteva essere trasportato nella tasca del cappotto. Può essere facilmente pulito con una semplice spugna.

Uso militare del cappello da pescatore da uomo 

La particolarità del cappello da pescatore è il suo uso militare. Non è il primo cappello utilizzato dagli eserciti, ovviamente, ma è molto più antico. Ma la forma particolare del cappello da pescatore, con la sua tesa larga, che evoca in gran parte il look del pescatore, può aver sorpreso alcuni soldati.

soldato che indossa un cappello da pescatore

Quando è stato progettato, questo cappello rotondo non era destinato a finire nella moda. Non si trattava quindi di una vera e propria estetica, ma di un'attività molto pratica. Negli anni '30 si svolse la Seconda Guerra Mondiale, che causò molte vittime.

Con la liberazione dell'Europa nel 1945, i militari americani indossarono questo cappello da pescatore. In questo periodo gli fu dato il soprannome di Roberts sul campo di battaglia. La liberazione è stata la causa dell'attuale nome francese. Prendiamo il diminutivo di Robert, cappello da pescatore, che dà il nome al cappello.

Un breve inciso per ricordare le variazioni dei nomi tra le diverse regioni del mondo. La lingua del mondo è così ricca che il cappello da pescatore viene chiamato in modo diverso ovunque. In Bulgaria questo tipo di cappello è chiamato "idiotka", che significa semplicemente "cappello da idiota". Potrebbe essere un residuo della Guerra Fredda, quando il paese era sotto il blocco comunista ?

Il cappello da pescatore è chiamato "bøllehat", che in Danimarca significa "cappello da piantagrane". La storia è quella di un piccolo gruppo di delinquenti di Bøllemosen, a Jægersborg Dyrehave. Ogni domenica il gruppo di giovani andava in giro a ballare nei ristoranti e a rubare i cappelli delle signore. Sarebbero stati vestiti con i cappello da pescatore. In Argentina è chiamato "sombrero piluso", mentre in Inghilterra è spesso chiamato "reni hat", dal nome del batterista Alan Wren, detto Reni, dei famosissimi Rolling Stones. Ma alla fine, niente batte il buon vecchio cappello da pescatore, giusto ?

La storia e il rapporto del cappello da pescatore con l'esercito non finiscono qui. Durante la Seconda guerra mondiale, ma soprattutto durante la guerra del Vietnam, ha accompagnato i soldati americani. Un pezzo di cotone, di colore verde oliva, fu aggiunto per proteggere il collo dei soldati in combattimento. L'esercito americano ha equipaggiato i suoi uomini con il cappello da pescatore dagli anni '50 agli anni '70, il che corrisponde completamente ai periodi della guerra del Vietnam.

Oggi, gli elmetti dei soldati non hanno nulla a che fare con i cappelli da pescatore e questo è normale. Tuttavia, si può notare la sua influenza poiché la protezione del collo è ancora presente. Anche la tesa rialzata, per evacuare la pioggia in condizioni di combattimento sfavorevoli, è ovviamente legata al cappello da pescatore. Un grande risultato per questo cappello, utilizzato per la prima volta dai pescatori.

Va notato che ora è utilizzato dai piloti di aliante. Hanno bisogno di questo accessorio per proteggersi dal sole, pur mantenendo una buona visibilità. La visiera di un berretto era troppo ingombrante.

La comparsa del cappello da pescatore nella moda 

Negli anni '60, il cappello da pescatore subisce la sua prima evoluzione. Precedentemente utilizzato come protezione, doveva essere utilizzato per la moda e quindi adottare un look elegante. A quel tempo, il cappello rotondo fu usato per la prima volta dalle donne (come una sorta di vendetta per il furto delle donne danesi).

il cappello da pescatore nella moda

Il cappello da pescatore è stato poi equiparato ad altri cappelli come il pillbox o gli stili bakerboy e cloche. Inoltre, è andata di pari passo con la moda dei capelli a caschetto. I designer dell'epoca, come Lilly Daché, creavano modelli in feltro. Questo era completamente in linea con il look mod, che emergeva a Londra in quegli anni. Il materiale dei vecchi modelli irlandesi, il tweed, è rimasto popolare tra gli uomini professionisti fino agli anni Settanta.

Gli anni passano, ma l'interesse per il cappello da pescatore non diminuisce. È addirittura aumentata. Gli anni '80 sono stati l'epoca d'oro del cappello da pescatore. Il marchio Kangol ha aggiornato il cappello producendo nuovi pezzi. Sono comparsi modelli con nuovi materiali: spugna, velluto o addirittura pile. E ha fatto subito centro, la gente lo ha amato.

Il cappello da pescatore sarebbe anche un buon rappresentante dello stile adottato a New York all'epoca. L'intera comunità hip-hop ha visto il potenziale del cappello. Alcuni sostengono addirittura che il cappello da pescatore abbia introdotto i rapper nel circolo dei copricapi. Negli anni '80, molte erano le copertine di album e video musicali in cui gli artisti sfoggiavano con orgoglio il cappello da pescatore. Anche i ballerini di break dance, noti anche come B Boys, lo usavano.

Il primo cappello da pescatore visto sulla testa di un membro del movimento streetwear è attribuito a Big Bank Hank della Sugar Hill Gang. L'ha indossata durante la sua esibizione, Rapper's Delight, per il programma televisivo Soap Factory nel 1979. Fu ampiamente distribuito negli anni '80, essendo anche il primo video musicale registrato. Ancora una volta, si nota che il cappello da pescatore era ben posizionato.

L'accessorio di moda divenne presto un fenomeno. Anche il gruppo Run-DMC l'ha resa popolare nel 1984. I suoi membri non sono mai stati visti senza il caschetto (un po' come il Maitre Gims che non esce mai senza gli occhiali per i più giovani). Nel 1985, il Kangol cappello da pescatore rosso di LL Cool J era un must-have.

Negli anni '90, l'esplosione dello streetwear e della musica rap ha reso il cappello da pescatore ancora più popolare. Un esempio è il gruppo hip-hop Wu-Tang Clan. Ma il cappello è cresciuto anche in altri modi.

Il cappello da pescatore nella cultura popolare 

La moda è creata dagli artisti che vediamo e ammiriamo. I vestiti vanno e vengono in base alle tendenze e ai disegni degli stilisti. Alcuni attori hanno contribuito a rendere popolare il cappello da pescatore.

Nel 1973 Al Pacino lo indossò per il suo ruolo nel film Serpico. Sebbene non fosse la sua prima apparizione al cinema, era la prima volta che un attore famoso lo indossava. Il cappello da pescatore è stato indossato con grande effetto dal personaggio di Sean Connery nel film Indiana Jones e l'ultima crociata del 1989. Un altro attore di livello internazionale, Johnny Depp, lo ha indossato nel film Las Vegas Parano del 1998.

Johnny Depp con il cappello da pescatore

Quando il cappello da pescatore è arrivato negli anni 2000, purtroppo non ha esercitato lo stesso fascino di prima. Si abbandona gradualmente l'idea di rimanere nell'ombra. Perché sì, il cappello da pescatore non scompare del tutto. Il cappello è ancora presente, ma non è più popolare tra i francesi. Alcuni modelli non hanno reso le cose facili. È il caso del cappello da pescatore Cochonou presente al Tour de France. Come altri accessori di moda, il cappello da pescatore è ormai considerato fuori moda. Dovete anche sapere che è stato associato all'immagine del bifolco francese.

Un ritorno recente

Ma la moda e le tendenze sono un ciclo infinito che si ripete. E ultimamente il cappello da pescatore è tornato. Nel 2013-2014, questo accessorio è tornato con ilmovimentonormcore. Questo movimento consiste nel prendere abiti popolari e semplici dai genitori e dai nonni per creare uno stile unico. Tra gli esempi, l'abbigliamento sportivo e da esterno. Combinate questo movimento, di cui il cappello da pescatore fa parte, con l'enorme enfasi data allo streetwear negli ultimi tempi e avrete la nascita di uno stile unico.

Rihanna con il cappello da pescatore

Per strada si notano i giovani che indossano un carré in testa. Immediatamente, gli stilisti e le grandi case di moda lo scelgono. Anche artisti internazionali, come Rihanna, sono stati visti indossare un cappello da pescatore. La domanda è esplosa. Sono stati creati pezzi e modelli in materiali specifici. Esiste ora una versione invernale con materiali caldi o un look più casual per le feste e le vacanze estive. D'ora in poi, tutto è possibile con il gioco dei colori.

Il ritorno del cappello da pescatore è anche legato a un artista in particolare. Nel 2016, Lorenzo ha iniziato la sua carriera pubblicando canzoni umoristiche su YouTube. In breve tempo, il brano diventa un successo e l'artista decide di pubblicare un disco singolo per il suo album Emperor of Dirt. La sua vendita su ebay supera i 50.000 euro.

Lorenzo

Criticato per i suoi testi e le sue battute pornografiche, è riconoscibile per la sua voce e il suo look inimitabile. Indossa un cappello da pescatore bianco con un Gameboy colorato. Apprezzato dai giovani, Lorenzo, rapper francese, ha influito sul ritorno del cappello da pescatore alla ribalta in termini di moda.

Che ne dite di un cappello da pescatore TECHWEAR STORM™? 

cappello da pescatore uomo techwear

Da TECHWEAR STORM™ trovate la nostra collezione di cappello da pescatore. E voi avete una scelta. Sono disponibili numerosi cappelli per coprire la testa. Sia che si tratti di un design nero semplice con un motivo o con molti colori, ce n'è per tutti i gusti !

Visualizzate il messaggio che più vi aggrada sul vostro cappello da pescatore o scegliete quello utilitaristico grazie al modello di portasigarette OKI. I materiali sono variabili e personalmente amiamo la gamma techwear. Il cappello da pescatore Himeno è un vero gioiello. Cosa aspettate a mostrare il vostro stile unico grazie alla nostra collezione di cappello da pescatore ?